Tutto quello che faccio, nella vita, non solo in questo ambito, è mosso dalla passione, dalla voglia di conseguire risultati sempre più convincenti. Sposto l’asticella ogni giorno più su e per conquistare obbiettivi via via più sfidanti mi confronto con i più bravi, con i veri Maestri e con chi come me condivide questa passione. Credo che affrontare l’arte bianca con umiltà, studio, dedizione e condivisione sia l’unico modo per migliorarsi veramente. Organizzo dei laboratori dedicati al lievito madre e alla panificazione domestica o professionale. Spesso il frutto dei laboratori, grazie a abbinamenti mirati di eccellenze locali e non, diventa la scusa per incontrarsi in eventi degustazione. Senza nascondere una certa soddisfazione personale, devo dire che sempre di più vengo chiamato per collaborazioni e consulenze da professionisti del settore, momenti di crescita reciproca e da cui nascono sempre deliziose bontà da assaporare!

Questo blog vuole essere la sintesi di questo progetto, o forse sogno, legato a questa mia immensa passione. Qui troverete alcune delle ricette che sperimento, alcuni spunti sulle tecniche di panificazione e sulle materie prime più ricercate. Un percorso in continua evoluzione, sperimentazione, divulgazione e, ovviamente, degustazione.

Sono nato il 7 aprile del 1966 a Cagliari, dove vivo tuttora. Ho una laurea in ingegneria e ho lavorato nel settore ICT per circa 25 anni ma da sempre la mia grande passione è la cucina, fin da quando ero ragazzino. Negli anni ho imparato ad apprezzare le materie prime più genuine, la particolarità dei prodotti artigianali, sia che si parli di birre, formaggi, salumi o lievitati. Da alcuni anni poi, è nato il mio amore per tutto quello che riguarda i prodotti lievitati: pani, pizze, vienneserie, panettoni, colombe e grandi lievitati in genere. Per questo ho deciso di cambiare vita, lasciare il mondo della tecnologia e dedicarmi con tutte le mie energie a questo meraviglioso universo dell’arte bianca.
Vivendo in Sardegna, ho iniziato a sperimentare con gli sfarinati di grano duro (che trovo a km 0) e con ricette della mia tradizione. Ma poi ho spaziato tra le farine di grano tenero, magari provenienti dalla macinazione di grani antichi e quelle di altri cereali.
Prendo spunto dalla tradizione ma applico le tecniche di panificazione moderna che tendono a salvaguardare la materia prima in termini di profumi, sapori e valori nutrizionali. Prediligo l’utilizzo della Pasta Madre ma senza estremismi.
Il mio motto è less is more: meno manipolo la materia prima, più il risultato ritengo sia superiore!

Sardegna