PBREAD CON MAIS SPONCIO

Mai un pane così facile!

Anzi, mais, un pane non proprio facile.
Da buon isolano non ho molta dimestichezza con la polenta, però mi avevano regalato un sacchetto di farina di mais Sponcio e non potevo aspettare che si rovinasse! Pensa e ripensa, mi sono ricordato di una ricetta che avevo letto su Tartine Bread, il libro di Chad Robertson! L’ho copiata e modificata leggermente.

Ingredienti per l'impasto base

  • 1000 gr Farina 0 di media forza
  • 700 gr + 50 gr  Acqua
  • 300 gr Prefermento da Lievito Madre in Coltura Liquida
  • 25 gr Sale
  • 450 gr + 50 gr Ingredienti per la seconda fase
Farina di mais sponcio (o altra varietà)
  • 150 gr
Acqua
  • 
45 gr Olio di germe di mais
  • 150 gr Semi vari tostati
  • Semi di lino per la finitura

Procedimento

Unire l’acqua alla semola, lasciar riposare 12 ore, rinfrescare la pasta madre e, al raddoppio, unire alla semola in idrolisi, impastare fino a incordare l’impasto, unire il sale, finire quando l’impasto sarà perfettamente incordato.

Mettere a lievitare fino al raddoppio, eventualmente, dopo un’ora a temperatura ambiente, mettere in frigo per una notte e riprendere il giorno dopo. Appena l’impasto sarà cresciuto, rovesciare sul piano, dividere in palline da 150 gr e lasciare riposare un’ora circa.

Stendere, con l’aiuto di un mattarello, le palline in dischi ampi dello spessore voluto. Lasciar riposare un’altra ora circa. Scaldare il forno alla massima temperatura e con pietra refrattaria.

Adesso, potete provare a infornare così e vedere se riuscite a ottenere il classico Pane Carasau, oppure spennellare con dell’ottimo Olio Extra Vergine d’oliva e ottenere del pane bolloso e scrocchiarello, oppure ancora cospargere con dei semi di sesamo.

Insomma, vi potete sbizzarrire. Buon appetito!