PBRIOCHE AL PISTACCHIO

Al solito, le mie ricette nascono per caso, come quei giochi che si fanno associando le parole, chi inizia?

Stavolta il primo a parlare è stato un barattolo di pasta di pistacchio, volevo fare dei panini dolci e ho pensato di sostituire il burro con questa splendida crema. Ho aperto la dispensa, in cerca della farina giusta, e mi hanno strizzato l’occhio due sacchetti, anzi tre: uno di pistacchi di Bronte, uno di mandorle di Noto e uno di sesamo bianco. Ingredienti che fanno tanto Sicilia, se poi hai in mente di fare una specie di maritozzo, beh, manca solo il gelato…

Ingredienti

  • Farina tipo 1 forte: 500 gr

  • Acqua: 125 gr

  • Pasta madre rinfrescata due volte: 150 gr

  • Sale: 12,5 gr

  • Zucchero: 125 gr

  • Uova intere: 125 gr

  • Latte in polvere: 30 gr

  • Pasta di pistacchi: 100 gr

Per la finitura

  • Semi di sesamo bianco

  • Fettine di mandorle di Noto non tostate

  • Fettine di pistacchi di Bronte non tostati

  • Latte

Procedimento

Partite da un Lievito Madre in perfetta forma, rinfrescatelo almeno due volte prima di iniziare!

Mettete tutti gli ingredienti, tranne la pasta di pistacchi e 25gr di acqua, in planetaria, impastate fino a incordare e senza far surriscaldare l’impasto. In estate, utilizzate ingredienti freddi.

Aggiungete la pasta di pistacchi poco per volta e aggiustate la consistenza dell’impasto con l’acqua rimanente. Rovesciate sul piano leggermente imburrato, pirlate, riponete in una ciotola leggermente imburrata e lasciate lievitare a temperatura ambiente fino al raddoppio, ci potrebbe volere una notte intera.

A questo punto rovesciate sul piano, dividete in tante parti da 60 gr, formate delle palline e mettete a lievitare fino al raddoppio.

Scaldate il forno a 200°C, spennellate di latte, cospargete di semi, mandorle, pistacchi a piacimento, infornate e fate cuocere per 20 minuti circa e comunque fino a dorare perfettamente.

A causa del latte in polvere e degli zuccheri, i panbrioche verranno abbastanza colorati ma, vi dirò, a me l’abbinamento del marrone con il verde pistacchio, non dispiace affatto.

Ci abbinerei un gelato al lampone o alla fragola